Visintin associati

Cerca nel sito

Vai ai contenuti

NORMATIVA

Norma UNI 11367 CLASSIFICAZIONE ACUSTICA degli edifici
E' in vigore la nuova norma uni per la classificazioen acustica degli edifici dallo scorso luglio. La norma definisce la classificazione acustica degli edifici, basata su misure effettuate al termine dell’opera.
Dal 2011 chi vorrà vendere o affittare un alloggio dovrà dotarlo, oltre che della certificazione energetica, anche della certificazione acustica. L'obbligo verrà introdotto dal provvedimento atteso in autunno, che recepirà la norma UNI 11367 «Acustica in edilizia – Classificazione acustica delle unità immobiliari – Procedura di valutazione e verifica in opera

Limiti della tollerabilità per l'immissione di rumore

E' in vigore dal 1-3-2009 la conversione in legge, con modificazioni,
del decreto-legge 30 Dicembre 2008, n.208, recante misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell'ambiente.(GU n. 49 del 28-2-2009) L'art. 6ter (tollerabilità delle immissioni acustiche) recita:
“ Nell'accertare la normale tollerabilità delle immissioni e delle emissioni acustiche, ai sensi dell'articolo 844 del codice civile, sono fatte salve in ogni caso le disposizioni di legge e di regolamento vigenti che disciplinano specifiche sorgenti e la priorità di un determinato uso".
Nella sostanza ora il limite della tollerabilità, che finora i Giudici hanno applicato per l'art. 844 del codice civile, è modificato e quindi nella pratica per l' applicazione sarà utilizzato il D.P.C.M. 14/11/97

La progettazione edilizia e la tutela dall' inquinamento acustico (vedi osservazioni nel BLOG - sezione acustica)
L' incompletezza e le numerose criticità dell' attuale D.P.C.M. 5/12/97, note a tutti i tecnici in acustica ( art.1 campo di applicazione, art.2 tabella A classificazione degli ambienti abitativi, art.2 definizione dei servizi a funzionamento continuo e discontinuo, art.2 e allegato A definizione delle grandezze di riferimento, art. 3 , tabella B e allegato A valori limiti in opera, art.4 entrata in vigore) ha indotto il prof. Massimo Garai dell' università di Bologna, e membro della commisione acustica dell' Uni a proporre un nuovo testo del D.P.C.M. che è stato presentato al convegno di Torino del 09/11/2007 “La progettazione edilizia e la tutela dall' inquinamento acustico” ed il cui testo è apparso sulla rivista dell' A.I.A. N° 3/2008.
Le novità piu' importanti a nostro avviso del testo proposto sono: l' introduzione della figura del tecnico in acustica edilizia, la dichiarazione di conformità acustica al progetto da presentare alla fine dei lavori, l' obbligo del Comune di richiedere il riscontro per mezzo di un collaudo acustico eseguito da un tecncio competente. Tale verifica deve essere eseguita, sempre in base alla proposta suddetta, prima di concedere l'abitabilità-agibilità dell' edificio.

Home Page | Missione e profilo | Attività | Lavori | Contatti | Mappa del sito


Torna ai contenuti | Torna al menu